Le intolleranze alimentari

 

Le Intolleranze Alimentari oggi sono sempre più diffuse a causa dell'aumento di stress ambientali e psicologici emotivi, a causa del trattamento massivo e commerciale di cibo e della scorretta alimentazione a cui l'uomo occidentale deve sottostare per allinearsi ai canoni della società. Il mal costume secondo cui mangiamo di fretta, male, con troppi grassi e molte calorie, vita sedentaria, dissacramento del cibo, e cibi non sani e ricchi di esaltatori di gusto e conservanti, sta portando l'uomo moderno ad un aumento considerevole dei casi di patologie da intolleranza alimentare. Anche se l'intolleranza non è una vera e propria patologia da cui è facile risolvere e ripristinare il proprio stato di salute. Se non si interviene in età giusta e se non si agisce con decisione con un programma benessere mirato, si rischia di stratificare i segni di questi sintomi da acuti in cronici. Quando i sintomi si cronicizzano possiamo dedurre solo dei programmi benessere mirati all'analisi delle disbiosi intestinali e del mineralogramma. Uno dei test fondamentali per l'analisi delle intolleranze è quello dei laboratori DAPHNE LAB che hanno ottenuto una serie di brevetti per un test su 600 alimenti, sei indici biologici, tabella ginnica, dieta personale, e programma di prescrizione e benessere personalizzato. Una azienda Leader nel settore dei test che ha fatto scuola sui nuovi sistemi avanzati di tecnologie per la misurazione delle intolleranze. 

Intolleranze alimentariMolti credono che l'intolleranza alimentare le allergie alimentari e la celiachia siano la stessa patologia. Niente di più erroneo, le allergie alimentari muovono il sistema immunitario mentre le intolleranze alimentari abbassano il sistema del metabolismo, la celiachia invece è una patologia metabolica così come il diabete differente. Ancora differente è l'intolleranza al lattosio che è una patologia enzimatica, perché mancando un enzima non si riesce a digerire lo zucchero del latte, detto lattosio, così come per il favismo. Molti erroneamente confondono ancora allergia alimentare con celiachia e con le intolleranze al lattosio, sono patologie completamente differenti dall'intolleranza alimentare. La vera intolleranza alimentare si misura non chimicamente (quella del sangue si basa su reazioni del sistema immunitario), ma su base biofisica. Il sistema dei laboratori DAPHNE LAB analizza gli alimenti su base di frequenze e confronta i sistemi ad onde per cercare delle anomalie di risonanza, cioè delle distonie. tali disturbi minacciano la salute umana e sono quelle che noi chiamiamo bio intolleranze alimentari, o semplicemente intolleranze agli alimenti. In Italia questo sistema è diventata la terza generazione di test di intolleranza, la Daphne Lab ha un portafoglio di 500 consulenti italiani in ogni regione che orientano il cliente verso una corretta alimentazione, la giusta dieta e la corretta interpretazione del test delle intolleranze. E' opportuno che ogni anno, almeno una volta l'anno si esegua un test perché le proprie intolleranze cambiano, essendo soggetti ad onde di frequenze, sono più caotiche e mutevoli di una semplice reazione chimica, che essendo statica in certe condizioni diventa falsata.